22 Aprile – Valsugirls – Valsugana vs. Colorno

22 Aprile – Valsugirls – Valsugana vs. Colorno

FEMMINILE

22 Aprile 2018 – 15 Giornata di Campionato

Valsugana Rugby Padova vs Rugby Colorno

27 – 5

VALSUGANA RUGBY PADOVA – Ostuni V., Vitadello, Guariglia, Folli, Andreaggi, Rigoni, Zatti, Giordano, Veronese, Fenato, Stoppa, Ruzza, Jeni, Cerato, Galiazzo.

A Disposizione: Frezza, Migotto, Belluco, Capellazzo, Salvadego, Ostuni C, Giacon

ALL. Bezzati-Frasson

RUGBY COLORNO Fontanella, Barbieri, Sillari, Bonaldo, Ranuccini, Madia, Violi, Ippolito, Sberna, Sgorbini, Merlo, Merusi, Giacomoli, Appoiani, Turani.

A Disposizione: Di Masi, Casolini, Caci, Boledi, Cornia, Fiorelli, Colicchia, Verini.

ALL. Prestera

Arbitro: Giuliani

Spettatori; 300 circa

Punti in classifica           Valsugana 5 –  Colorno 0

Padova Scontro al vertice tra le prime due della classifica, la “classica” delle ultime stagioni che ha messo di fronte le tre volte campionesse d’Italia del Valsugana contro le prime della classifica di Colorno.

La partita raccoglie il meglio del rugby femminile italiano espresso negli ultimi anni con atlete che si conoscono bene anche per essere “assidue” frequentatrici della nazionale italiana.

Partita vera per qualità, forza, organizzazione ed intensità, una partita che ha soddisfatto il folto pubblico presente presso gli impianti del Valsugana e che purtroppo solo poche volte si riesce a gustare.

Due squadre che si equivalgono in tutti i settori; mischia, touch, punti d’incontro, con grande precisione delle difese che nulla lasciano alle rispettive avversarie

Dopo dieci minuti di gioco dove nessuna delle due squadre riusciva a prevalere, è la nazionale Ruzza a schiacciare in meta dopo una bella giocata delle avanti biancocelesti da touch ai cinque metri; brave le Valsugirls a tenere il pallone e spingere con organizzazione Ruzza in meta.

L’azione più bella di tutta la partita però arriva al 23’ quando l’altra nazionale Rigoni in velocità bucava la difesa avanzante di Colorno e con uno splendido calcio superava l’estremo avversario per schiacciare in meta una giocata che seppure aiutata dal rimbalzo favorevole esaltava la bravura dell’apertura padovana e l’intelligenza tattica.

Solo il giallo a Ruzza al 28’ permetteva alle emiliane di rifarsi sotto premendo con le proprie avanti, ed al 36’, sfruttando tre giocate consecutive con la mischia per altrettanti falli delle biancocelesti riuscivano con una giocata al largo ad infilare in velocità le ragazze di Bezzati siglando la meta del 10 a 5 per il Valsugana che chiudeva il primo tempo.

Malgrafo il gran caldo, la ripresa vedeva Valsugana e Colorno confrontarsi con la stessa carica del primo tempo.

Dopo venti minuti di equilibrio dove il gioco ristagnava tra le due ventidue, al 21’ Vitadellorompeva lo stallo siglando una meta in velocità, in sostegno a Rigoni (woman the match) dopo una mischia vincente delle padovane; la stessa Rigoni trasformava mettendo il primo break consistente tra le due squadre.

Il bello doveva ancora venire; il giallo a Vitadello per un placcaggio alto, anziché mettere in difficoltà come nel primo tempo le Valsugirls, raddoppiava il loro impegno; le mete messe a segno in inferiorità numerica al 37’ da Jeni ed al 40’ da Andreaggi non solo davano il punto di bonus alle biancocelesti ma soprattutto mettevano a sedere definitivamente le parmensi con la prima sconfitta stagionale.

Probabilmente le due squadre torneranno a confrontarsi nuovamente dopo la fine della regular season durante i playoff; a due giornata dalla fine del campionato Colorno, malgrado la sconfitta continua a guidare la classifica con cinque punti di vantaggio sul Valsugana e sette sul Villorba con la quale si confronterà domenica prossima.

Coach Bezzati sicuramente può sorridere non solo per il risultato positivo ma per la forma fisica delle sue ragazze che fa ben sperare in un finale di campionato positivo.

X