Prima partita di Coppa Italia, Valsugana Rugby Padova v. Rugby San Donà

Prima partita di Coppa Italia, Valsugana Rugby Padova v. Rugby San Donà

Sabato 13 ottobre i ragazzi del Valsugana Rugby Padova giocheranno in casa, questa volta tra le mure amiche di via Querini, in occasione della prima partita di Coppa Italia.

L’incontro, previsto questo sabato alle 16:00, vedrà scendere in campo i ragazzi di Polla Roux e il Rugby San Donà, attuale detentore della coppa.

Giovanni Boccalon, tecnico della mischia, ritiene questo campionato una ulteriore possibilità di crescita e di confronto. Queste partite, infatti, potrebbero aiutare ad acquisire più velocemente la confidenza e a giocare ad un livello fisico e tecnico più alto di quello a cui gli atleti erano abituati in serie A.

L’onore di poter parteciparvi porterà la squadra a fare del proprio meglio, idea condivisa non solo dello staff ma, come dichiara l’allenatore, “è nel DNA della squadra, che si impegna sempre a fare del proprio meglio in qualsiasi tipo di partita.”

Per quanto riguarda la rosa, è inevitabile che in queste occasioni si possa far ruotare tutti i giocatori, e far scendere in campo quelli che finora hanno giocato meno per permettere a tutti di tenere un minutaggio abbastanza alto. Per il momento è stato dato spazio a molti giocatori e questa settimana con più serenità si avrà la possibilità di far giocare anche chi ha visto meno il campo e a far esordire qualche giovane.

“Quello che vogliamo vedere” continua Boccalon “è che il sistema che abbiamo adottato funziona a prescindere dai cambi, siamo consapevoli che tutti i ragazzi possano dare la stessa qualità nel gioco.”

Questa settimana è stata veramente una buona settimana di lavoro, si è visto come nel gruppo stia crescendo la consapevolezza di poter fare bene, ed è stato dimostrato in tutti gli allenamenti, da quelli più divertenti a quelli più tecnici relativi alla difesa e tecnica. Anche quando non era richiesto, l’intensità fisica è sempre stata molto alta, il che significa che c’è molta voglia di fare raggiungere il proprio obiettivo.

L’umore in spogliatoio è sempre buono perché questo è davvero un bel gruppo, sono ragazzi che stanno bene insieme e conseguentemente anche nelle difficoltà riescono a sopperire i problemi con un buon atteggiamento, allegria e capacità di impegnarsi e arrivare a conoscere le proprie possibilità.

Tornare a giocare al Valsu Sabato non può fare che piacere, essere lì nei propri spogliatoi, nel club dove tutto è più familiare da la giusta carica e voglia di dimostrare le proprie capacità.

È emozionante giocare al Plebiscito perché è uno stadio che ha segnato la storia del rugby, ma giocare nel proprio campo sarà diverso perché è Casa.

Questi i ragazzi che scenderanno in campo: Rossi, Lisciani, Beraldin (C), Gritti, Dell’Antonio, Roden, Scapin, Liut, Sironi, Sturaro, Albertario, Turcato, Swanepoel, Cesaro, Barducci. A disposizione: Trevisan, Michielotto, Giulian, Caldon, Maso, Tomaselli, Sartor, Paluello.

X