Gameday - 22 settembre 2018 - Mogliano Rugby - Valsugana Rugby Padova Top12

Seconda partita di Campionato Top 12, Mogliano Rugby v Valsugana Rugby Padova

[vc_row][vc_column][vc_single_image image=”11756″ img_size=”full”][vc_column_text el_class=”valsuart”]Seconda giornata di questo nuovo campionato di Top12 per il Valsugana Rugby Padova, che per la prima volta giocherà in trasferta ed andrà ad incontrare il Mogliano Rugby.

 

Parla Luca Faggin, tecnico dei trequarti del Valsugana, sulla partita di Sabato 22 Settembre

“Con Mogliano sarà la prima partita con una squadra che, sulla carta, dovrebbe essere al nostro livello.

Il ricordo della partita di Udine (prima amichevole giocata il Giorno degli Angeli, il 1 Settembre ad Udine)  è di una squadra che gioca molto, come abbiamo visto anche nel video della partita di sabato scorso con le Fiamme Oro.

Giocano, infatti, in tutte le zone del campo, senza improntarsi su particolari strutture, proprio come noi che amiamo giocare molto la palla. Hanno una buona linea di trequarti e un buon reparto degli avanti in mischia ordinata, si presentano come una squadra davvero ben strutturata.”[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column offset=”vc_hidden-md vc_hidden-sm vc_hidden-xs”][vc_row_inner][vc_column_inner width=”1/2″][vc_single_image image=”11757″ img_size=”full”][vc_single_image image=”11759″ img_size=”full”][vc_single_image image=”11760″ img_size=”full”][/vc_column_inner][vc_column_inner width=”1/2″][vc_column_text]In quell’occasione, a causa di vari problemi burocratici, molti dei nostri giocatori tra i 15 titolari mancavano, così come a loro. Era una partita iniziale, da cui non possiamo prendere troppo. Diversamente invece è andata sabato scorso, nella prima partita con i Campioni d’Italia. Continua Luca “L’umore dei ragazzi dopo sabato l’abbiamo visto positivo nonostante la sonora sconfitta, perché abbiamo giocato con i campioni in carica e i presupposti per una partita dura c’erano sicuramente.

 

Siamo positivi perché non abbiamo mai mollato, e abbiamo giocato davvero 80 minuti, fino alla fine. Sicuramente è stato fatto qualche errore soprattutto in difesa, ma ci sono ampi margini di miglioramento durante il campionato.

Si deve tener conto che il salto di categoria non è mai facile, entrare nel ritmo di gioco di squadre che giocano sicuramente ad un livello superiore quindi bisogna prendere le misure. È stata solo la prima di campionato e ha permesso ai tecnici di vedere livello e gli errori da evitare.

L’atteggiamento con cui andremo a Mogliano è positivo, è una squadra con cui possiamo competere per provare a vincere.

Questo non significa che sarà una partita facile, anzi sarà molto dura perché sicuramente il Mogliano vorrà portare a casa il risultato poichè  gli obiettivi sono gli stessi, rimanere nel campionato di Top 12.”

 

Dall’infermeria, dopo gli infortuni di sabato scorso, il bollettino non è dei migliori, ma speriamo di recuperare qualche giocatore.

Tra questi Citton e Beraldin, che si sono contraddistinti nella prima partita e sono molto importanti per la squadra. Rientra Giacon dall’infortunio, ma è ancora presto per vedere chi scenderà in campo sabato.

[/vc_column_text][/vc_column_inner][/vc_row_inner][vc_column_text el_class=”valsuart”]

Questa la probabile formazione decisa per scendere in campo allo Stadio “Quaggia” di Mogliano Veneto, con fischio d’inizio previsto per le ore 16.00:

Paluello, Lisciani, Dell’Antonio, Calderan, Beraldin, Roden, Citton, Ferraresi, Sironi, Sturaro, Albertario, Scapin M., Barducci, Shipp, Swanepoel.

A disposizione: Cesaro, Michielotto, Trevisan, Sartor, Baldelli, Turcato. Scapin R. Rigutti.

A dirigere i giochi Manuel Bottino (Roma), aiutato da  Stefano Pennè (Lodi) e Francesco Meschini (Milano).

Quarto Uomo: Tommaso Battini (Bologna).

L’incontro è previsto per le 16:00, l’ingresso sarà completamente gratuito!

Questa è anche la settimana mondiale di sensibilizzazione sulle malattie mitocondriali. Sabato infatti i team arbitrali,  saranno protagonisti della campagna “We can tackle MITO” scendendo in campo per promuovere la conoscenza e la ricerca sulle malattie mitocondriali, le malattie genetiche più diffuse nell’uomo, per le quali non esiste ancora una cura: la quaterna arbitrale indosserà la maglietta di sensibilizzazione della Campagna.[/vc_column_text][/vc_column][vc_column offset=”vc_hidden-lg”][vc_single_image image=”11757″ img_size=”full”][vc_column_text]In quell’occasione, a causa di vari problemi burocratici, molti dei nostri giocatori tra i 15 titolari mancavano, così come a loro. Era una partita iniziale, da cui non possiamo prendere troppo. Diversamente invece è andata sabato scorso, nella prima partita con i Campioni d’Italia. Continua Luca “L’umore dei ragazzi dopo sabato l’abbiamo visto positivo nonostante la sonora sconfitta, perché abbiamo giocato con i campioni in carica e i presupposti per una partita dura c’erano sicuramente.

Siamo positivi perché non abbiamo mai mollato, e abbiamo giocato davvero 80 minuti, fino alla fine. Sicuramente è stato fatto qualche errore soprattutto in difesa, ma ci sono ampi margini di miglioramento durante il campionato.

Si deve tener conto che il salto di categoria non è mai facile, entrare nel ritmo di gioco di squadre che giocano sicuramente ad un livello superiore quindi bisogna prendere le misure. È stata solo la prima di campionato e ha permesso ai tecnici di vedere livello e gli errori da evitare.

L’atteggiamento con cui andremo a Mogliano è positivo, è una squadra con cui possiamo competere per provare a vincere.

Questo non significa che sarà una partita facile, anzi sarà molto dura perché sicuramente il Mogliano vorrà portare a casa il risultato poichè  gli obiettivi sono gli stessi, rimanere nel campionato di Top 12.”

 

Dall’infermeria, dopo gli infortuni di sabato scorso, il bollettino non è dei migliori, ma speriamo di recuperare qualche giocatore.

Tra questi Citton e Beraldin, che si sono contraddistinti nella prima partita e sono molto importanti per la squadra. Rientra Giacon dall’infortunio, ma è ancora presto per vedere chi scenderà in campo sabato.

Questa la probabile formazione decisa per scendere in campo allo Stadio “Quaggia” di Mogliano Veneto, con fischio d’inizio previsto per le ore 16.00:

Paluello, Lisciani, Dell’Antonio, Calderan, Beraldin, Roden, Citton, Ferraresi, Sironi, Sturaro, Albertario, Scapin M., Barducci, Shipp, Swanepoel.

A disposizione: Cesaro, Michielotto, Trevisan, Sartor, Baldelli, Turcato. Scapin R. Rigutti.

A dirigere i giochi Manuel Bottino (Roma), aiutato da  Stefano Pennè (Lodi) e Francesco Meschini (Milano).

Quarto Uomo: Tommaso Battini (Bologna).

L’incontro è previsto per le 16:00, l’ingresso sarà completamente gratuito![/vc_column_text][vc_single_image image=”11760″ img_size=”full”][vc_single_image image=”11759″ img_size=”full”][vc_column_text el_class=”valsuart”]Questa è anche la settimana mondiale di sensibilizzazione sulle malattie mitocondriali. Sabato infatti i team arbitrali,  saranno protagonisti della campagna “We can tackle MITO” scendendo in campo per promuovere la conoscenza e la ricerca sulle malattie mitocondriali, le malattie genetiche più diffuse nell’uomo, per le quali non esiste ancora una cura: la quaterna arbitrale indosserà la maglietta di sensibilizzazione della Campagna.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

LEGGI ANCHE..

X